Regolamento

Regolamento Premio Bancarella

Art.1
L’Unione Librai Pontremolesi, l’Unione Librai delle Bancarelle e la Fondazione Città del Libro, organizzano annualmente il Premio Bancarella, da assegnarsi a quell’opera che a giudizio dei librai, interpreti sensibili ed attenti del vasto pubblico dei lettori, abbia conseguito un chiaro successo di merito e di vendita. 

Art.2
Possono concorrere al Premio i libri di narrativa e saggistica, di autore italiano e straniero, pubblicati per la prima volta in Italia tra il 1° marzo dell’anno antecedente all’assegnazione del Premio e il 28 febbraio dell’anno dell’assegnazione.

L’autore o gli autori devono essere viventi alla data di edizione dell’opera in Italia.

Sono esclusi dal premio i vincitori delle cinque precedenti edizioni.

Art.3
Il Comitato Organizzatore, nel periodo settembre-febbraio, raccolte le segnalazioni pervenute, dai librai, individua un congruo numero di volumi che per le tematiche trattate, l’apprezzamento ricevuto dal pubblico dei lettori e la qualità letteraria, rispondano ai requisiti previsti negli articoli 1 e 2 del presente regolamento.

Art.4
Entro il mese di marzo il Comitato procede alla valutazione della qualità letteraria e del riscontro commerciale delle opere segnalate applicando criteri selettivi sulla distribuzione dei riconoscimenti ad un ampio numero di case editrici partecipanti ed indica i sei libri vincitori del:

 

PREMIO SELEZIONE BANCARELLA

Il Segretario del Premio provvede a darne comunicazione ufficiale alle relative case editrici. Con l’accettazione, ciascun editore s’impegna a fornire, a titolo gratuito, alla Fondazione Città del Libro Pontremoli, 100 (cento) copie del volume selezionato.

Gli autori, tramite le case editrici, devono garantire la partecipazione a tutte le attività promozionali collegate al premio ed in particolare alle serate di presentazione e alla cerimonia finale di premiazione a Pontremoli.

Art.5
Il Comitato, individuati i volumi vincitori del Premio Selezione, nomina il Collegio degli Elettori scelto tra i librai soci dell’Unione Librai Pontremolesi e dell’Unione Librai delle Bancarelle e tra un congruo numero di librai segnalati al Segretario dalle case editrici finaliste.

I librai iscritti nel Collegio degli Elettori non possono superare il numero di 200 e devono garantire pubblicità al Premio, esponendo e promuovendo i volumi vincitori del Premio Selezione presso il pubblico dei lettori e sono ammessi alla votazione per stabilire il vincitore del premio secondo le modalità dell’art.6.

Art.6
Il diritto di voto dovrà essere esercitato come di seguito indicato. A cura del comitato del Premio verrà rimesso ad ogni elettore tramite posta raccomandata o corriere dedicato un plico contenente la scheda di votazione con prestampati i titoli dei sei libri finalisti, una busta bianca anonima e una busta più grande recante l’indirizzo del Notaio del Premio Bancarella con sede in Pontremoli.

L’elettore dovrà esprimere nella scheda di votazione tre distinte preferenze, annullando con un segno altrettanti quadratini corrispondenti a tre volumi, obbligatoriamente pertanto tre preferenze e non una o due, pena l’annullamento del voto. La scheda in questione va inclusa nella (o in una) busta bianca più piccola. Chiusa ed incollata questa, l’elettore dovrà inserirla nella  busta più grande indirizzata (o da indirizzarsi) al Notaio del Premio Bancarella di Pontremoli, al quale provvederà ad inoltrarla a mezzo di raccomandata o corriere dedicato.

Il voto è segreto e deve essere esercitato esclusivamente da chi ne ha diritto. Il libro votato deve essere scelto tra i sei vincitori del Premio Selezione Bancarella 2016, diversamente il voto è nullo. Lo spoglio delle schede verrà effettuato domenica 17 luglio 2016 in apposita seduta pubblica dal Notaio,  che nella stessa seduta proclamerà il vincitore del:

 

PREMIO BANCARELLA 2016

Art.7
Il Comitato organizzatore è nominato ogni tre anni ed è composto da nove membri effettivi e due supplementi: tre effettivi nominati della Fondazione Città del Libro e tre effettivi e uno supplente da ciascuna delle due Unioni. Il Comitato organizzatore nomina al proprio interno un segretario ed individua, anno per anno, il nominativo del Presidente del Premio.

Art.8
Il Comitato nomina, rinnova, anno per anno, l’elenco dei librai del Collegio degli Elettori e vigila affinchè sia osservato il presente regolamento. A cura del comitato sono tutte le attività a dare al Premio notorietà e pubblicità.

 Art.9
Il Premio è rappresentato, oltre che dalla grande e capillare opera di divulgazione fatta dai librai elettori, dalla distribuzione gratuita di un congruo numero di volumi che avrà luogo a cura della Fondazione Città del Libro, con mezzi propri o in accordo con istituzioni aventi le medesime finalità.
All’autore vincitore viene consegnata l’artistica ceramica raffigurante il “San Giovanni di Dio, protettore speciale dei Librai”, simbolo del Premio Bancarella.

Fondazione Città del Libro © 2015